Personalizzare la Tag Cloud di WordPress

tag sono parole chiave utili per descrivere il contenuto di un articolo o di una pagina. Essi possono essere configurati direttamente tramite l’editor di WordPress di ciascuna pagina o post al momento della scrittura/modifica del testo oppure tramite l’apposita sezione dedicata ai tags all’interno del pannello di controllo cui si accede tramite il percorso pannello di controllo→ post→ tag→ add new.

La tag cloud è letteralmente la “nuvola di tag”: si tratta, in sostanza di un elenco di tags rappresentato sotto forma di nuvola in cui i tags più ricorrenti vengono evidenziati con caratteri più grandi.

La tag cloud di WordPress può essere attivato direttamente nella sezione widgets inserendo il widget nella posizione desiderata.

Come fare per personalizzare la tag cloud di WordPress?

Esistono diverse soluzioni, che spesso richiedono una conoscenza base dei codici html e css.

  1. Utilizzare strumenti online quali il sito Tagxedo: si tratta di un servizio online gratuito, che non richiede alcuna registrazione. Sarà sufficiente inserire l’url del sito web e verranno prelevati in automatico i tags. Sarà da questo momento possibile modificare lo stile, i colori di scrittura ma anche la forma della nuvola. Il tag cloud potrà, poi, essere scaricato sotto forma di immagine (formato .jpeg o .png).
  1. Alternativamente, è possibile modificare il file function.php, inserendo il seguente codice:

add_filter( "widget_tag_cloud_args", "my_tag_cloud_args" );
function my_tag_cloud_args($in){
return "smallest=10&largest=22&number=25&orderby=name&unit=px";
}

e sostituire ai valori presenti nel codice appena indicato i valori desiderati.

E’ infatti possibile modificare le dimensioni dei caratteri dei tag (“smallest” dimensione dei tag più piccoli, “largest” dimensione dei tag più frequenti), il numero di tags che si vuole mostrare(“number”), la modalità di ordinamento dei tags(“order by” che può essere “count” cioè in ordine decrescente o crescente), l’unità di misura di riferimento utilizzata ad esempio per i caratteri(“unit” che può essere “pt” cioè l’unità di misura standard dei caratteri, “px” cioè pixel, “em” o “%”) ed includere tags non presenti nella nuvola (“include” ed inserire l’ID del tag che si desidera aggiungere al tag cloud personalizzato).

La modifica rimane attiva anche in presenza di un aggiornamento  della versione di  WordPress. Per rimuovere la modifica sarà sufficiente rimuovere il codice.

Articoli che potrebbero interessarti :
complete Personalizzare la Tag Cloud di WordPress

Uno strumento che consente una maggiore partecipazione degli utenti in un sito WordPress è sicuramente rappresentato dal widget “search” e cioè dalla casella di ricerca. Essa può essere presente in tutte …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *